LIBERTÀ PER IL LONKO FACUNDO HUALA E PER TUTTX I PRIGIONIERI POLITICI MAPUCHE.

L’ oppressione carceraria si manifesta duramente contro i compagni e le compagne mapuche che lottano contro l’intromissione capitalista che devasta la terra e i territori in nome del falso progresso. Unici obbiettivi sono i profitti e gli interessi economici destinati ad arricchire multinazionali e latifondisti. 

La prigione politica mapuche in Cile è oggi ancora una realtà. 
Per quanto lo stato la neghi, continuano ad esistere casi di mapuche incarcerati a seguito della persecuzione politica che ha fortemente colpito le comunità mapuche. 
La risposta politica dello stato -mediante la repressione poliziesca- ad una questione nazionale di attitudine tanto storica quanto politica, non ha fatto altro che aumentare la forza di una fiamma che non si è mai spenta, dato che il  newen mapuche (forza mapuche) e la dignità non sono stati mai visti languire nella lunga storia del popolo Mapuche. 

Attualmente sono già migliaia gli ettari recuperati. Molti sono i grani, le patate e gli altri prodotti che sono germogliati nel territorio liberato, e molte le famiglie che oggi hanno dove vivere e lavorare la terra. Allo stesso tempo, aumenta giorno dopo giorno quel territorio in cui i mapuche possono praticare la loro spiritualità e cosmovisione. 
La conoscenza ancestrale che la  ñuke mapu (madre terra) ci ha regalato sono una speranza, dato che anche con quella conoscenza il  popolo Mapuche  potrà difendersi dalle costanti aggressioni dello stato cileno e del sistema capitalista, che quotidianamente vediamo nei megaprogetti idroelettrici, minerari, nell’estrattivismo, nelle monocolture forestali e in un lungo eccetera eccetera…
È in questo scenario, che oggi ammontano a più di 20 i Prigionieri Politici Mapuche incarcerati in differenti prigioni del paese, senza contare i compagnx mapuche che godono della semi libertà e che sono costretti alla firma settimanale o mensile. 

Tra di loro,  il  LONKO  FACUNDO  JONES  HUALA  estradato dall’Argentina in Cile e rinchiuso attualmente  nel carcere di Temuco, condannato a 9 anni di carcere, perseguitato e criminalizzato per la sua opposizione all’occupazione capitalista e all’usurpazione della multinazionale italiana BENETTON delle terre ancestrali della sua comunità di Cushamen.  

Per questo motivo, abbiamo l’obbligo politico ed umano di chiamare alla solidarietà internazionalista e alla coscienza anticapitalista per scendere in piazza questo 27 GIUGNO a 2 anni di prigionia politica del compagno mapuche FACUNDO HUALA,  in una giornata internazionale per la LIBERTÀ di TUTTX  i prigionieri politici mapuche.   

Vi INVITIAMO a manifestare il vostro desiderio e  l’ esigenza  di LIBERTÀ PER TUTTX I PRIGIONIERI POLITICI MAPUCHE,  come solidalx e come attivistx , come individui e come collettivi, durante la giornata  del 27 GIUGNO  o  durante un altro momento nei giorni compresi dal 27 GIUGNO  al 30 Giugno,  a secondo delle proprie disponibilità e organizzazione, davanti all’Ambasciata o Consolato cileno delle vostre città o davanti ai negozi della multinazionale italiana BENETTON , responsabile della prigionia politica del compagno mapuche FACUNDO HUALA . 
Esprimiamo tutta la nostra solidarietà  e facciamo sentire ai prigionieri politici mapuche che non sono soli, che rivendichiamo e che riconosciamo la loro lotta con orgoglio e con ribellione, ripudiando tutte le azioni repressive e oppressive dello Stato Cileno che tentano di zittire le voci di LIBERTÀ,  imponendo le sbarre della galera di un  sistema punitivo e arbitrario  avallato  dallo Stato, le sue istituzioni e la infame  legge antiterrorista della dittatura di Pinochet.  

Fin quando esisterà la  miseria, ci sarà ribellione.
Fino a distruggere l’ultima galera della società carceraria!!!
LIBERTÀ PER FACUNDO HUALA E PER TUTTX I PRIGIONIERX POLITICI MAPUCHE  !

Inviateci le adesioni nelle vostre città a:
difesamapuche@inventati.org

Rete Internazionale in difesa del popolo Mapuche. 

https://www.campiaperti.org/wp-content/uploads/2019/06/Bologna_27_06_2019_Benetton.jpghttps://www.campiaperti.org/wp-content/uploads/2019/06/Bologna_27_06_2019_Benetton-150x150.jpgdomeComunità in lotta per l'autodeterminazione alimentareLIBERTÀ PER IL LONKO FACUNDO HUALA E PER TUTTX I PRIGIONIERI POLITICI MAPUCHE. L' oppressione carceraria si manifesta duramente contro i compagni e le compagne mapuche che lottano contro l'intromissione capitalista che devasta la terra e i territori in nome del falso progresso. Unici obbiettivi sono i profitti e gli...Agricoltura biologica e mercati contadini per l'autogestione alimentare